Terapie

I servizi proposti dal nostro Studio

Massaggi

  • Linfodrenaggio
  • Massaggio decontratturante
  • Massaggio terapeurico

Terapie

  • Tecar Terapia
  • Laser Terapia
  • Magneto Terapia
  • Elettroterapia Antalgica (Tens – Elettrostimolazione – Ionoforesi – Diadinamica)
  • Ultrasuonoterapia

Tecniche

  • Rieducazione Motoria
  • Metodo Mezieres
  • Trattamento Osteopatico della Colonna Vertebrale e dell'Arto Inferiore
  • Ginnastica Posturale
  • Ginnastica Dolce di Gruppo
  • Taping Neuromuscolare
  • Pilates

4. Terapia Domiciliare

  • Visita domiciliare
  • Assistenza domiciliare

Terapie e massaggi in dettaglio

Massaggio Linfodrenaggio

Il linfodrenaggio manuale è una tecnica di massaggio che ha come indicazioni terapeutiche il drenaggio dei liquidi linfatici stagnanti dai tessuti. Edemi dovuti a traumi o interventi chirurgici (mastectomie, asportazioni linfonodali), liquidi che ristagnano a causa di un microcircolo periferico lento o difficoltoso possono essere trattati con risultati immediatamente visibili grazie a questa tecnica dolce ed assolutamente indolore per il paziente. Il trattamento dura dai 30 ai 60 minuti (a seconda della zona da trattare) ed ovviamente, essendo una tecnica utilizzata in modo particolare su pazienti affetti da patologie del microcircolo o da esiti traumatici/chirurgici, dev'essere applicata da un Terapista dotato di un titolo conseguito con opportuno corso di preparazione.

Massaggio Decontratturante

Tecnica di massaggio il cui obbiettivo è restituire ad un muscolo contratto, infiammato e quindi dolorante a seguito di posture scorrette, traumi, o fatica prolungata, la corretta elasticità e densità tissutale, riducendo immediatamente la sintomatologia dolorosa si consente al muscolo di riacquistare la funzionalità in modo progressivo e stabile. Il trattamento anche in questo caso ha una durata minima di 30 minuti.

Massaggio Terapeutico

Spesso confuso con la Rieducazione Motoria vera e propria, il massaggio terapeutico è in realtà un coadiuvante di quest'ultima, come trattamento singolo, o in associazione con la suddetta Rieducazione Motoria (a seconda delle indicazioni terapeutiche) consente il recupero della funzionalità in caso di condizioni patologiche quali Artrosi cronica ed acuta, lesioni legamentose, distorsioni (grazie al riassorbimento dei liquidi edematosi) e condizioni di origine traumatica.

Terapia medicaTecar Terapia

Apparecchiatura Medicale di ultima generazione, la Tecar è uno strumento dotato della capacità di stimolare energia dall'interno dei tessuti biologici, attivando i naturali processi biologici riparativi e antinfiammatori.
La straordinaria efficacia della Tecarterapia è dovuta sostanzialmente ad un aumento dell'attività metabolica con conseguente aumento della produzione di ATP (e quindi una velocizzazione della riparazione dei tessuti),e ad un aumento della circolazione ematica e del drenaggio linfatico a causa della vasodilatazione da calore (e quindi una migliore ossigenazione dei tessuti e del riassorbimento degli edemi).
Il vantaggio della Tecarterapia rispetto ad altre terapie energetiche (TENS, Magnetoterapia, Infrarossi terapia) consiste nel fatto che, provenendo l'energia direttamente dall'interno dei tessuti, è possibile interessare anche strati profondi, non trattabili con i classici trasferimenti esterni di energia che potrebbero causare danni alla cute dovuti al quantitativo ed all'intensità delle energie emesse.
Inizialmente applicata nel mero ambito sportivo, in particolar modo in quello agonistico, un settore in cui accelerare i tempi di guarigione e di ripresa dell'attività ha un'importanza notevole, le numerose esperienze positive e gli ottimi risultati conseguiti in questo settore, hanno poi fatto sì che l'utilizzo di questa efficace terapia potesse essere testata ed estesa, e si stia tuttora estendendo ad un vasto numero di condizioni sia patologiche che traumatiche. Le indicazioni alla Tecarterapia sono numerose; fra le patologie o le condizioni nelle quali si sono ottenuti ottimi risultati vi sono in modo particolare lesioni traumatiche di tipo acuto, i postumi di fratture, i deficit articolari (causati da Artrosi ed Artriti), affezioni della spalla (sindrome della cuffia dei rotatori), del ginocchio (tendinite rotulea, lesioni legamentose e meniscali), del piede (fascite plantare, metatarsalgia, tendinite dell'achilleo, distorsioni della caviglia), dell'anca (coxartrosi e coxalgie) e del tratto cervicale e lombare (cervicalgia, cervicobrachialgia e lombosciatalgia).
Un trattamento Tecar dura solitamente dai 30 ai 40 minuti, effettuati sotto manipolazione del Terapista, inoltre, perchè il risultato sia ottenuto e soprattutto stabilizzato, occorrono dai 5 ai 10 trattamenti, a seconda della risposta organica del paziente stesso (e quindi individuale).
Lo Studio Di Fisioterapia CAMIGRA, avvalendosi di un'apparecchiatura TECAR di ultima generazione, e di specialisti del settore, è in grado di offrire la migliore assistenza possibile al paziente.

Terapia medica Laser Terapia

Dell'efficacia della terapia strumentale basata sui Laser ad alta potenza nel corso degli anni si è lungamente discusso, essendo stata applicata nel campo medico dalla fine degli anni ‘70 ed avendo subito da quel momento una continua evoluzione.
Questo dispositivo medico attivo, di tipo non invasivo ed assolutamente indolore risulta efficace su tre livelli:
EFFETTO BIOSTIMOLANTE
La luce ricarica di energia le cellule che, se danneggiate da infiammazioni traumatiche o degenerative, ricominciano a svolgere le loro corrette funzioni autorigenerandosi.
ATTIVAZIONE DEL MICROCIRCOLO
la Laserterapia ha un’intensa azione vaso attiva sul microcircolo, favorendo un maggior apporto nutritizio ed un miglior drenaggio di cataboliti (sostanze di scarto) dai tessuti;
EFFETTO ANTALGICO
Il Laser determina azione antidolorifica perché innalza la soglia di tolleranza dei ricettori del dolore e realizza un’azione antinfiammatoria.
Le vecchie apparecchiature Laser (macchinari ingombranti con braccio automatico che non necessitavano della componente manuale del Terapista) solitamente utilizzate come coadiuvanti del trattamento manuale, o in associazione ad altra strumentazione, sono stati sostituiti di recente da strumenti di ultimissima generazione in grado di generare una potenza doppia, ed in alcuni casi addirittura tripla rispetto ai precedenti, in grado di generare risultati immediati e duraturi già dal primo trattamento, grazie ad un'applicazione tramite manipolo (e quindi effettuata direttamente dal Terapista) mirata direttamente (e senza dispersione di energia) sul distretto corporeo dolente, infiammato o contratto.
Le indicazioni terapeutiche sono numerose, spaziando dalle patologie artro-reumatiche (artrosi cervicale, sciatalgie, tendinite della cuffia dei rotatori della spalla, poliartriti di mani e piedi, epicondiliti, artrosi dell’anca, gonalgie con e senza versamento, torcicollo, lombaggini, miositi, sindrome del colpo di frusta;sindrome del tunnel carpale), alla traumatologia sportiva (talloniti, pubalgie, contratture, fasciti plantari, stiramenti e strappi muscolari, distorsioni articolari, epicondiliti (gomito del tennista), tendiniti, contusioni, borsiti, ematomi e metatarsalgie) ed alla Terapia Riabilitativa in generale (riabilitazione motoria articolare dopo la rimozione di apparecchi gessati o interventi chirurgici ortopedici).

Terapia medica Magneto Terapia

La Magnetoterapia utilizza l’energia elettromagnetica sfruttando la generazione di campi magnetici, i quali interagiscono con le cellule favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio mediante rigenerazione delle cellule lese migliorando la cinetica enzimatica e ripolarizzando le membrane cellulari; inoltre produce un’azione antistress e promuove un’accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con netta azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa, antalgica, senza effetti collaterali essendo assolutamente indolore e non invasiva. E’ indicata nei casi in cui è necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura, e risulta particolarmente efficace su disturbi di tipo infiammatorio: (artrosi, nevriti, flebiti, stiramenti muscolari, ecc.); malattie reumatiche, nelle patologie articolari quali artrosi, tendiniti, borsiti, periartriti, cervicalgie, lombalgie, mialgie, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura; disturbi articolari e traumi recenti: riparazione delle ulcere di ogni tipo, traumatiche, da decubito, da ustioni, venose, refrattarie ad altre terapie; ed in tutte le patologie in cui è richiesta una maggiore micro vascolarizzazione e rigenerazione tessutale, come in caso di autotrapianti, consolidamento di calli ossei.
Inoltre è scientificamente dimostrato come l’impiego di Magnetoterapia rallenti il processo di diminuzione della densità ossea. Riattivando inoltre le cellule deputate all’assorbimento del calcio, questa terapia blocca il processo degenerativo ed amplifica gli effetti di eventuali cure a base di integratori di calcio risultando un ottimo coadiuvante dei trattamenti contro l'Osteoporosi.
L'efficacia del trattamento purtroppo è estremamente legata ai tempi di somministrazione, al di sotto dei 30 minuti di erogazione del campo elettromagnetico il trattamento è puramente palliativo.

Terapia medica Elettroterapia Antalgica (Tens – Ionoforesi – Diadinamiche – Elettrostimolazione)

Sotto il termine “Elettroterapia” vanno raggruppati tutti i trattamenti che utilizzano a scopo terapeutico l'energia elettrica in tutte le sue forme in particolare la galvanica (o continua) e la variabile. Le Galvaniche sono utilizzate principalmente per veicolare un dato farmaco, attraverso la corrente stessa, nel distretto da trattare, mentre del secondo gruppo fanno parte tutte le correnti eccitomotorie (elettrostimolazione), quelle con effetto antalgico ed antinfiammatorio (diadinamiche e TENS), il cui scopo principale è il riassetto delle fibre muscolari con conseguente effetto miorilassante.
E' quindi un trattamento particolarmente indicato (soprattutto se coadiuvato con trattamento manuale ed altra strumentazione) nelle affezioni muscolari, di origine traumatica, patologica o nervosa (dovute a compressione discale nei vari distretti della colonna).
Un trattamento medio dura dai 15 ai 20 minuti a seconda del distretto da trattare.

Terapia medica Ultrasuonoterapia

L'Ultrasuonoterapia è basata sull'utilizzo di una vibrazione acustica con una frequenza al di sopra di quelle udibili dall’orecchio umano. A scopo terapeutico, questo tipo di energia è in grado di sortire molteplici effetti biologici quali ad esempio la risoluzione delle contratture muscolari dovuta all’effetto termico e di micro massaggio, l’azione fibrolitica dovuta allo scompaginamento del collagene nei tessuti fibrosi e l’azione trofica indotta dalla vasodilatazione con eliminazione dei cataboliti e attivazione del metabolismo cellulare. Grazie all'assoluta mancanza di invasività ed all'efficacia (soprattutto se associata al massaggio) l'ultrasuonoterapia risulta un buon Antinfiammatorio, particolarmente indicata su patologie quali Tendiniti, Borsiti, processi atrosici acuti e cronici, riassorbimento di ematomi, e contratture muscolari di vario genere ed entità. Nelle patologie acute sono sufficienti 6-8 sedute da 15 minuti l'una per apprezzare buoni risultati mentre nei problemi cronici ne occorrono almeno 10-12 al fine di realizzare anche una buona stabilizzazione del risultato.

Ginnastica Rieducazione Motoria

Per Rieducazione Motoria in riabilitazione s'intende "Esercizio Terapeutico", e costituisce l’insieme delle tecniche utilizzate da Fisioterapisti e specialisti del settore della Riabilitazione per migliorare ed accelerare il recupero funzionale nei pazienti ortopedici (traumi di ogni genere, artrosi e patologie dell'apparato muscolo-scheletrico) e neurologici (Ictus, paresi, Parkinson e patologie del Sistema Nervoso Centrale e Periferico) ma anche negli individui affetti da patologie cardiovascolari, respiratorie ed urinarie.
Esistono differenti forme di esercizio terapeutico che se scelte ed applicate adeguatamente, consentono, tramite movimenti attivi (effettuati dal paziente sotto controllo del terapista) e/o passivi (manipolazioni che il terapista esercita sul paziente senza collaborazione dello stesso) di migliorare l'articolarità, il tono-trofismo muscolare, la coordinazione e l’equilibrio, prevenire le ricadute, ridurre il dolore e raggiungere o recuperare, infine, la migliore funzione possibile.
Occorre ricordare che la rieducazione motoria è una terapia medica: un lavoro eccessivo o inadeguato (non espletato ad esempio da specialisti) oltre a non produrre il risultato auspicato potrebbe sortire un effetto addirittura contrario. Il trattamento deve durare dai 30 ai 40 minuti, al di sotto di questa soglia non è possibile stabilizzare il risultato rendendo la terapia praticamente inefficace.

Ginnastica Metodo Mezieres

Il Metodo Mezieres nasce nel 1947 in Francia grazie allo studio approfondito ed agli sforzi della Fisioterapista Francoise Mezieres, ed è basato su una tecnica riabilitativa individuale ad approccio globale, il paziente viene quindi valutato nella sua totalità anatomo-funzionale al fine di ricercare le contratture muscolari e le retrazioni legamentose del sistema muscolo-scheletrico responsabili dell'insorgenza della patologia o della sintomatologia dolorosa, in seguito, tramite posture di recupero proposte, gestite ed applicate dal Terapista e mantenute per un periodo di tempo determinato dal paziente, è possibile recuperare per gradi la simmetria corporea mediante l'allungamento delle catene muscolari, consentendo quindi il recupero funzionale e la scomparsa o l'attenuazione del sintomo dolore.
Il Metodo è particolarmente indicato dunque per normalizzare tutti i problemi osteo-muscolo-articolari ed ha come campo di applicazione quello della patologia funzionale:
- Vertebrale: lombalgie, lombo sciatalgie, cervicalgie, cervicobrachialgie, etc.
- Articolare: periartrite scapolo-omerale, coxartrosi, gonartrosi
- Muscolare: sindrome degli scaleni, sindrome dello stretto toracico superiore, sindrome dell’angolare.
- Dismorfica: iperlordosi, ipercifosi, ginocchia valghe/vare, piede piatto/cavo
Viene indicato, inoltre, per gli sportivi per la prevenzione di contratture, stiramenti, strappi, tendiniti, inoltre trova applicazione nell’ambito della medicina preventiva. La durata del trattamento va dai 30 ai 60 minuti, ed è ritagliata sul paziente al fine di ottimizzarne il risultato.

Ginnastica Trattamento Osteopatico

E' una tecnica manuale che tramite l'osservazione e la valutazione accurata del paziente visto nella sua “globalità” (e non quindi considerando il semplice sintomo riferito), consente un sicuro, indolore, e non invasivo miglioramento dello stato di salute generale inducendo il corpo ad “autoregolarsi”. E' fondamentale quindi ricercare e trattare la causa del dolore, piuttosto che semplicemente trattarne il sintomo considerando innanzitutto il generale stato di salute prima di decidere qualunque tipo di cura.
La valutazione fatta dal Terapista consiste nell'identificare (tramite palpazione e test di valutazione funzionale) la predisposizione strutturale errata del corpo e dei suoi singoli elementi che è la causa degli effetti percepiti dal paziente come sofferenza (sintomo doloroso).
Il trattamento sfrutta vari tipi di tecniche, in modo da poter sciegliere quella più appropriata ad ogni singola persona ed alla sua condizione.
Il trattamento può comprendere il massaggio miofasciale, stiramenti assiali, tocchi leggeri alle ossa del cranio e sul sacro per agire sul meccanismo craniosacrale.
Il trattamento induce notevoli benefici in termini di:
- riduzione del dolore e dell'infiammazione
- riduzione della rigidità e aumento della mobilità
- rapido ritorno alle attività quotidiane
- miglioramento delle prestazioni nelle attività sportive e ricreative
- miglioramento del benessere e della salute generale

Ginnastica Taping Neuromuscolare

La metodologia del Taping Neuromuscolare, basata sulla pura biomeccanica (modalità in cui i muscoli e le ossa interagiscono tra loro al fine di realizzare un dato movimento), utilizza l'applicazione di nastri in tessuto elastico,scientificamente studiati, in grado di creare pliche cutanee (pieghe) durante il movimento, generando stimoli decompressivi e compressivi in grado di facilitare il drenaggio linfatico, la vascolarizzazione sanguigna, ottenere un'ottima riduzione del dolore e migliorare il “range” di movimento di tutte le articolazioni conseguendo effetti benefici sui vari sistemi (muscoloscheletrico, vascolare, linfatico e neurologico) e coadiuvando così il recupero funzionale mediante un miglioramento generale della postura.
L'altissimo livello dei risultati (provati scientificamente) ha fatto si negli ultimi anni che il Taping NeuroMuscolare fosse riconosciuto tra le tecniche terapeutiche più all'avanguardia.
Il campo di applicazione è estremamente esteso, essendo un trattamento assolutamente indolore e non invasivo, è possibile l'applicazione dei nastri al fine di raggiungere obiettivi importanti e riscontrabili immediatamnente in:
- riduzione del dolore
- normalizzazione delle tensioni muscolari
- riassorbimento rapido degli edemi di origine traumatica o chirurgica
- rimozione della congestione venosa e linfatica
- facilitazione della vascolarizzazione sanguigna
- correzione dell'allineamento articolare
- miglioramento dell'assetto posturale generale
risultando quindi indicato nel trattamento di tutte le patologie ortopedico-sportive agendo a livello:
- Muscolare: elongazioni, distrazioni, fasciti, sovraccarichi funzionali, contratture muscolari, lombalgie, cervicalgie;
- Tendineo: tendiniti inserzionali, peritendiniti, tendinosi;
- Articolare: traumi distorsivi, traumi contusivi, borsiti, artrosi, artriti.

Ginnastica Ginnastica Posturale di Gruppo

La Ginnastica Posturale Globale, consiste nell'eseguire esercizi assumendo posizioni specifiche e particolari miranti ad uno Stretching (allungamento) globale di tutto il corpo dalla testa ai piedi.
I suddetti esercizi di allungamento vengono accompagnati da una respirazione più consapevole, attenta e profonda, e permettono di sciogliere tensioni muscolari ma anche e soprattutto di migliorare nonché correggere la nostra postura.
E' particolarmente indicata per chi ha necessità di correggere, modificare migliorare l'assetto della colonna vertebrale e la postura, e per prevenire patologie e sintomatologie a carico del sistema muscolo-scheletrico favorendo un corretto recupero dell'allineamento posturale, della flessibilità muscolare, dell'eliminazione della sintomatologia dolorosa e ripristinando la funzione motoria.
Questa è una ginnastica che può essere effettuata da tutti, di qualsiasi età, ma soprattutto ideale per gli adolescenti che durante la fase di crescita possono incorrere in problemi o atteggiamenti di scoliosi, lordosi e cifosi dorsale potendo dunque correggerli nella fase precoce.
Modalità di trattamento max 10 sedute.

Ginnastica Ginnastica Dolce

La Ginnastica Dolce è una ginnastica Soft, delicata eseguita con movimenti di tutto il corpo lenti, graduali e a basso impatto, si tratta di esercizi ginnici leggeri studiati appunto per avvicinare qualsiasi tipo di persona al movimento come: anziani, persone che svolgono una vita sedentaria o
per coloro che soffrono di disturbi o patologie di natura ortopedica e che non possono eseguire sport tradizionali. Questa consiste nell'eseguire esercizi e movimenti semplici coadiuvati allo Stretching (allungamento muscolare) al fine di migliorare la flessibilità articolare, l'efficienza fisica, l'elasticità e tonificazione muscolare, eseguiti in modo da non richiedere a muscoli ed articolazioni eccessivi carichi e sforzi.

Ginnastica Pilates

Il Metodo Pilates (detto anche semplicemente Pilates), è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del 900 da Joseph Pilates traendo ispirazione da antiche discipline orientali quali yoga (India) e do-in (Giappone). Pilates ha chiamato il suo metodo CONTROLOGY, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l'uso della Mente per contollare i Muscoli. E' un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale; in particolare gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell'allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco,( come addominali ma soprattutto le fasce muscolari vicino alla colonna e intorno alle pelvi) molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena.
Il punto cardine del metodo è la tonificazione ed il rinforzo del Power House,( cioè tutti gli esercizi partono dal centro ossia la zona Sacro-Pelvico-Lombare con stretto interessamento dei muscoli dell'addome, i glutei, gli adduttori e lombari), il tutto abbinato ad una corretta respirazione che è di capitale importanza per il metodo, infatti controllare la respirazione serve ad agevolare o aumentare la difficoltà degli esercizi. La suddetta Tecnica è sempre eseguita seguendo i cosiddetti principi tradizionali del metodo che sono:
1) CONCENTRAZIONE
2) CONTROLLO
3) RESPIRAZIONE
4) CENTRALIZZAZIONE
5) PRECISIONE
6) FLUIDITA'
7) ISOLAMENTO
Mentre la maggior parte degli sport e attività sportive seguono un obiettivo atletico esterno ( un record, un punteggio, un giudizio) il metodo Pilates parte da dentro, interiorizzato e sentito volontariamente a livello propriocettivo, aumentando così la consapevolezza e coscienza del proprio corpo.

Scroll to Top